Veronica è limpida, fresca e solare come l’acqua di un laghetto alpino. Per mia fortuna l’ho incontrata per condividere un pezzetto di strada a passo lento, con Simonetta Flavio e Cristiano sulla Via Francigena, all’inizio della mia esperienza su Gamberettarossa cinque anni fa. Perché se io avessi inforcato una bici con lei vicino non ci sarebbe stata alcuna gara. Si definisce “viaggiatrice su due ruote”, andate a vedere LIFEINTRAVEL il suo ricchissimo blog, scoprirete il mondo a due ruote declinato sull’esperienza di Veronica e Leonardo, il suo compagno. Resterete sbalorditi perché c’è tanto da scoprire e sognare insieme, in paesi lontani ma anche dietro casa, consigli su modelli e attrezzature, abbigliamento e accessori professionali.

Casa per lei è un concetto relativo ed è un altro motivo per cui mi è particolarmente simpatica: da quando la conosco si è spostata almeno due volte, un trasloco con tutte le cose da una regione d’Italia all’altra. Ma soprattutto è molto spesso in giro, quando parte per viaggiare un mese o più lei e Leo impacchettano borse e bici e via…

La vita all’aria aperta, tanto amore per la natura e infinita curiosità è quello che racconta sul blog e di persona, se avrete la fortuna di incrociarla sul vostro cammino. Ve lo auguro perché Veronica è proprio una gran donna: dovrete solo starle dietro, una cosa non sempre facile. Ora vi lascio alle sue parole che mi ha consegnato un paio di mesi fa, nel frattempo ha portato a casa uno splendido batuffolo bianco che risponde al nome di Nala, una nuova compagna di vita per i prossimi viaggi, in bici con Nala…

1 Chi sei – dove ti trovi?

Sono Veronica e ultimamente mi trovo spesso a Riva di Solto, sul lago di Iseo:)

2 Do per scontato che ti piaccia viaggiare avendo un blog di viaggi. Cosa cerchi quando viaggi?

Sono una persona curiosa e il viaggio riesce a soddisfare questo mio continuo interesse per quello che non conosco, è come una droga: più viaggi e più viaggeresti e alla fine non riesci più a farne a meno.

Viaggiando in bicicletta poi, ti senti davvero parte del luogo che attraversi: senti il vento sfiorarti la pelle, il sole che ti brucia, la pioggia che ti accarezza o percuote^^

Viaggiare è libertà di poter scegliere che strada prendere, quando fermarti o quando andare avanti. In viaggio ti metti alla prova e diventi ogni giorno più saggio.

3 Qual è il tuo rapporto con il web? C’entra col tuo lavoro e la vita di tutti i giorni o è soprattutto una passione?

Sul web, ormai da qualche anno, lavoro grazie a Lifeintravel e altri siti web che gestiamo quindi il nostro è un rapporto di amore – odio. Amore perché comunque riesco a portare avanti un lavoro che mi coinvolge e mi piace, odio perché trascorrere una giornata davanti ad uno schermo è come essere in una sorta di prigione… Per fortuna, quando arriva il momento di partire, la porta della cella si apre e allora tutte le ore trascorse davanti ad uno schermo ad imprecare e sbuffare sono ripagate!

4 Raccontaci una bella esperienza di viaggio e un brutto episodio accaduto durante un viaggio.

Sei anni fa ci trovavamo sulle strade della pianura occidentale thailandese. Eravamo sereni perché qualche mese prima avevamo deciso di prendere un biglietto sola andata per l’Oriente e quindi non avevamo i vincoli dettati da una data di ritorno. Pedalavamo incuriositi da una cultura così profondamente diversa dalla nostra. All’improvviso abbiamo visto un’automobile fermarsi poco più avanti ed un signore di mezza età scendere con qualcosa in mano. Noi ci stavamo avvicinando in fretta ma davanti alle sue mani alzate abbiamo tirato i freni per fermarci. Senza dire una parola, con la testa china e un sorriso, ci ha porto un sacchetto con qualcosa di caldo da mangiare dentro. Noi ovviamente siamo rimasti a bocca aperta ma lui, senza indugiare oltre, ha salutato, è salito sull’auto ed è ripartito. L’ospitalità orientale è eccezionale!

Un episodio negativo che posso raccontare è invece accaduto quest’anno, durante il nostro ultimo viaggio in bici in Sudafrica. Io tenevo d’occhio le bici mentre Leo stava prelevando all’atm. Due ragazzi hanno finto di aiutarlo per poi rubargli bancomat e pin. Siamo rimasti molto scossi da questo episodio ma per fortuna un incontro successivo ci ha fatto dimenticare la brutta esperienza.

5 C’è un prodotto locale (cibo o bevanda) che hai scoperto in viaggio e ti è particolarmente piaciuto?

Assolutamente si, in Laos abbiamo mangiato il pollo con curry cotto nel latte di cocco, una delle pietanze più buone che abbia mai mangiato!

6 Dove andrai nei prossimi mesi? Quali sono i tuoi programmi di viaggio

Nei prossimi mesi sicuramente gireremo un po’ l’Italia, abbiamo in mente parecchi itinerari da fare in mountain bike sulle Alpi e Appennini, e poi chissà… siamo ispirati dall’Asia Centrale ma anche da luoghi più vicini come Spagna e Portogallo … vedremo:)

Inoltre vi consiglio di leggere...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *