Inizio dell’anno con la visita rilassata di Bhaktapur e dintorni. 01 gennaio 2008

Il primo giorno del 2008 è all’insegna del relax: al mattino passeggiamo per il centro di Bhaktapur a cui si accede con il solito esoso obolo, ma che ci ricompensa con un tempo strepitoso e tantissime cose da vedere. Oltre Durbar Square si dipanano vicoli e ulteriori piazzette, palazzi, templi, tutti belli e assai genuini: … Leggi tutto

Da Kathmandu a Bhaktapur ancora templi e cerimonie religiose. 31 dicembre 2007

Oggi lasciamo il grosso dei bagagli in hotel, portando via solo il necessario per passare due notti a Bhaktapur. Quella che dovrebbe essere una tranquilla giornata di trasferimento, però, è pressata dagli eventi del mattino: metà del gruppo parte presto per l’agognato volo sull’Everest, io passeggio con l’altra metà per Durbar Square, piena di gente … Leggi tutto

Un pizzico di Tibet in Nepal e la splendida capitale Patan. 30 dicembre 2007

Al mattino visitiamo il villaggio di Kochna dove passeggiamo su stradine di ciottoli, circondati da donne che filano la lana e bambini che ci chiedono una fotografia per poi vederla nello schermo della digitale, unica concessione alla modernità. Oggi la fa più freddo e umido ma non per questo i luoghi sono meno affascinanti. Ci … Leggi tutto

In volo dall’Italia a Kathmandu e la prima esplorazione nei dintorni

Siamo un gruppo di 12 persone di cui sei partono da Milano e sei da Roma. Voliamo con Alitalia su Monaco, poi Doha e Kathmandu con Qatar. Riuniti all’imbarco Qatar di Monaco mangiamo un bel kebap e facciamo un briefing dell’itinerario. Il viaggio sarà globalmente lungo a causa degli scali, quasi 10.000 km che ci … Leggi tutto

DA KATHMANDU A DELHI UN ASSAGGIO DI INDIA E NEPAL

Dal viaggio KD INDIA effettuato con Avventure nel dicembre 2007. Articolo non pubblicato sulla rivista ANM. Nuovo anno, nuovo viaggio. Ma di quasi dieci anni fa. Prima del terremoto, prima dei social network. Bei tempi, correva l’anno 2008. NAMASTE, Benvenuti in India e Nepal! KD INDIA è un viaggio bello e intenso, un ottimo approccio … Leggi tutto

Da Sayun al deserto di Shabwa, le rovine di Marib e rientro a Sanaa. Gio 28 e Ven 29 set 2006

Pure questa giornata inizia all’alba, visto che dobbiamo percorrere oltre 600 km per attraversare tutto il Paese sino alla capitale, passando per la famigerata Marib affascinante ma “molto pericolosa” quindi con molti tratti dov’è necessaria la scorta. Partiamo alle 6,30 e salutiamo il verde fertilissimo Wadi Hadramaut, incrociamo le donne velate con il capo coperto … Leggi tutto

Da Sayun a Tarim e ritorno, Mercoledì 27 settembre 2006

A Sayun c’è il bianco palazzo del sultano, vedere copertina della vecchia guida LP, ma anche un bel centro storico nello stile del wadi, case elevate in adobe con decorazioni alle finestre e sul tetto. I pasti qui sono questione da non sottovalutare, anche rimediare una cena non è facile visto che tutti i locali … Leggi tutto

Da Bir Ali a Sayun passando per Sif e Shibam, due città simbolo dello Yemen del sud, martedì 26 settembre 2006

Questo è un post lungo e difficile che ho scritto di getto al mio ritorno. Più di altri post descrive lo Yemen com’era nel 2006, e in parte preannuncia quello che sarebbe diventato: una polveriera pronta ad esplodere. Sveglia all’alba e, dopo un saluto ai delfini, facciamo ancora colazione in spiaggia e presto partiamo. Il … Leggi tutto

Oman breve ma intenso: immersi nella natura di Wadi Shab e Wadi Tiwi, rientro a Muscat e ritorno in Italia, sabato 11 e domenica 12 aprile 2015

Ultimo giorno di tour. Lasciamo Sur con un po’ di tristezza, perché è una città straordinariamente africana essendo sulla punta dove Mare Arabico e Oceano Indiano si incontrano, come abbiamo visto ieri. Stamattina ci tuffiamo nuovamente in acqua. Wadi Shab e Wadi Tiwi sono vicini, paralleli e si visitano in sequenza, lasciando l’auto al parcheggio … Leggi tutto

Oman breve ma intenso: relax a Ras al Jinz e Sur, la mia città preferita, venerdì 10 aprile 2015

Andiamo nella spiaggia più vicina a Ras al Jinz e ci stiamo tutta la mattina. Ce l’hanno consigliata i gestori (russi) del camp, nonostante qualche nuovo mugugno – chissà dove pensavano di andare i pax – ci piace, a tal punto che dopo essersi orientato tra la baia, la sabbia e le rocce sopra di … Leggi tutto