Lo scorso 17 marzo ci siamo trovati in tanti, amici vecchi e nuovi, a festeggiare la primavera della ristorazione trevigiana, iniziata proprio quassù alla Locanda la Candola di Farra di Soligo. La rassegna Intavolando è nata come iniziativa nel lontano 1996, quest’anno proseguirà per un totale di 9 serate a tema in altrettanti ristoranti che abbinano vini e prodotti del territorio, intesi come cultura da salvaguardare, accoglienza, professionalità.

i 5 vini in degustazione

NOVE PIATTI PER NOVE RISTORANTI

Abbiamo assaggiato nove piatti, uno per ciascun ristoratore presente, e una rosa di vini veneti importanti. Non solo prosecco ma anche vini da vitigni autoctoni riscoperti e in piena ripresa, o vinificati e affinati per ammiccare ai mercati internazionali. Nel nostro caso si tratta soprattutto di Recantina, in arrivo dai colli asolani, e del Malanotte dal Piave a base raboso, due vitigni a bacca rossa.

Eccovi in dettaglio i nove piatti del menù.

Aperitivo in terrazza panoramica con lo Speck di Livio – Ristorante La Pergola.

Vino in abbinamento: Andreola Mas de Fer Rive di Soligo. Valdobbiadene Superiore DOCG.

MAS DE FER

Tagliatelle di seppia, julienne di zucchine al vapore, pistacchio tostato e olio EVO al basilico – Ristorante Locanda La Candola.

Vino in abbinamento: Andreola 26° Primo Rive di Col San Martino. Valdobbiadene Superiore DOCG.

Insalatina di anguilla, radicchio rosso tardivo di Treviso, mela, noci e ristretto di soia e agrumi – Ristorante da Ugo.

Lumache al tegamino – Ristorante Hotel da Tullio.

Vino in abbinamento: Sampagna sui lieviti IGT delle Venezie. Conte Manlio della Frattina.

SAMPAGNA

Radicio e fasoi (con radicio verdon) fagioli di Lamon e olio di Rolle – Ristorante e B&B Da Andreetta.

Tortelli alle radicee con ragù bianco e fonduta di Imbriago all’uva fragola – Ristorante La Pergola.

Vino in abbinamento: Serafini E Vidotto, Recantina Montello e Colli Asolani DOC.

malanotte

Riso e Malanotte – Ristorante Al Traghetto.

Filetto di coniglio ripieno alle erbette fini di primavera – Ristorante Osteria da Jodo.

Vino in abbinamento: Casa Roma Piave Malanotte DOCG.

Aspic di frutti di bosco al Superiore di Cartizze – Ristorante Locanda da Condo.

Scorcio di sottobosco – Ristorante La Cucina di Crema.

Vino in abbinamento: Toffoli Refrontolo passito Colli di Conegliano DOCG.

Il mio piatto preferito: i due vegetariani, sia il risotto sia radicio e fasoi.

Il vino più particolare: senza dubbio la Sampagna del Conte Manlio della Frattina!!

Ma dove si trovano i nove ristoranti di “Intavolando”??

In luoghi iconici del Veneto come le immancabili colline del Prosecco patrimonio UNESCO, il Montello, Asolo e Maser. Guardano al capoluogo Venezia e all’Adriatico, da dove arriva il pesce di tanti menu che mettono vicino la terra e il mare. Hanno la fertile pianura davanti, lambita dal fiume Piave, e sullo sfondo le Dolomiti. Eccoli:

  • Ristorante Hotel da Tullio – Arfanta di Tarzo
  • Ristorante e B&B Da Andreetta – Rolle di Cison di Valmarino
  • Ristorante Osteria da Jodo – Maser
  • Ristorante da Ugo – Bigolino di Valdobbiadene
  • Ristorante La Pergola Da Livio – Saccol di Valdobbiadene
  • Ristorante Al Traghetto – Ormelle
  • Ristorante La Cucina di Crema – Giavera del Montello
  • Ristorante Locanda da Condo – Col San Martino di Farra di Soligo
  • Ristorante Locanda La Candola – Farra di Soligo.
angolo deli

LA PAROLA ALLE ISTITUZIONI

Il momento era propizio per trovarci a tavola, ma anche per parlare del Veneto della ripresa. Le autorità intervenute nel corso della serata hanno speso parole di elogio per la ripresa economica “post covid”.

Giuliano Vantaggi, manager dell’Associazione Colline Conegliano e Valdobbiadene UNESCO, ha sottolineato le importanti sinergie già create per sviluppare il turismo esperienziale e il legame tra cibo e territorio, in chiave di promozione turistica.

assessore federico caner

L’assessore regionale Federico Caner ha fatto un intervento lungo e appassionato sul Veneto: ha decantato la nostra regione come laboratorio di ricerca nel settore primario, agricoltura allevamento e pesca, fucina di idee innovative, sede di eventi prestigiosi locali e internazionali tra cui le Olimpiadi Milano Cortina 2026.

Riguardo le nostre nicchie di eccellenza, Michele Genovese, direttore del nuovo distretto del cibo della marca trevigiana, ha ricordato la varietà delle denominazioni d’origine. Tra queste le PPL (piccole produzioni locali) vedono proprio Treviso eccellere in Italia: è la prima provincia seguita da Parma e Verona, grazie a un paniere con ben 170 prodotti che vengono costantemente aggiornati. Se n’è parlato per dare nuovi sbocchi commerciali appunto ai piccoli produttori di eccellenze, le cui dimensioni aziendali rappresentano a volte un limite per lo sviluppo commerciale. In tal senso il distretto vuol dare nuove opportunità di vendita ai suoi prodotti di eccellenza e ha studiato una “Cassetta delle eccellenze trevigiane” per gli operatori turistici. Quando parliamo di eccellenze agroalimentari è facile abbinarle al turismo esperienziale. Sono proprio curiosa di vederla!

LOCANDA LA CANDOLA – FARRA DI SOLIGO

Ero salita quassù alla Candola a piedi, la scorsa estate, guardate il panorama dalla terrazza!

panorama

Anzi ero andata ancora più su fino all’Eremo di San Gallo che vi consiglio di visitare, per la splendida veduta a valle tutto intorno.

Di giorno tornerò perché con le luci della sera i profili delle cose sono invisibili e si possono solo immaginare.

Tornerò a visitare la locanda, da due anni rinata e improntata a un modello di ospitalità (con le sue 7 stanze) e cucina veneta tradizionale di pesce.

Ringrazio per l’invito la frizzantissima Cristiana Sparvoli e Maurizio Potocnik per l’organizzazione perfetta.

Vi do appuntamento a giugno a Giavera del Montello al Ristorante La Cucina di Crema, dove nel parco ci saranno ben 18 piatti e 18 vini da assaggiare!!

Post in collaborazione con: https://www.intavolando.it/

Ti è piaciuto questo post su Venezia e il Veneto? Allora leggi anche gli altri, li trovi qui:

http://www.gamberettarossa.it/it/myselfsudime/bentornata-a-nordest/

Inoltre vi consiglio di leggere...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *